La mia foto
Milano - Porta Venezia ma anche il resto del mondo, Italy
Cerco di parlare un po' d'Architettura, d'Urbanistica, Arte, Lifestyle, Musica e altro anche se non ne ho le qualità

mercoledì 27 ottobre 2010

Milano - Le 5 Vie il centro di Milano






Via del Bollo, Via Santa Marta, Via Santa Maria Podone, Via Santa Maria Fulcorina e Via Bocchetto formano l'incrocio a stella del centro storico di Milano, probabilmente esistito sin dall'epoca dell'impero romano.
Uno dei posti più milanesi della vecchia Milano, ma oramai dimenticato dai più e anche dalla giunta comunale stessa a quanto pare. Ogni volta mi domando se questo luogo si fosse trovato in un altra città, ora avrebbe una sorte migliore? Credo di sì, perché peggiore sarebbe la sua totale distruzione.

Nel corso dei tempi ha subito diverse trasformazioni, le più devastanti negli anni 30 del 1900, con la costruzione del Banco Di Roma, seguito poi dal piano urbanistico che prevedeva la grande strada detta rocchetta, che avrebbe unito piazza San Babila con Piazza Cadorna by-passando il centro cittadino, e per finire dalla Seconda Guerra Mondiale.

Così ora degli originali edifici son rimasti quelli a lato sud, tra via Santa Maria Podone e via Santa Marta e lo "spigolo" lato nord tra via Bocchetto e via del Bollo, il resto o son ruderi o son ricostruzioni (La banca di Sondrio è stata ricostruita negli anni ottanta) oppure "nuove costruzioni" come il Banco di Roma, che con la sua mole ha stravolto del tutto l'angolino antico.

Io proporrei di ricostruire, possibilmente in stile il palazzo demolito e mai ricostruito tra via del Bollo e Via Santa Marta, sistemare il resto degli edifici e pedonalizzare l'angolino... chiedo troppo?

Ecco qui dei miei render.

Ora


Come lo sistemerei




3 commenti:

Orval ha detto...

Ciao Skymino,
complimenti per il rendering :)
Però non credi che una soluzione meno “mimetica” possa andare meglio? Il tema di quel vuoto è oltremodo interessante!

Già che ci sono ti faccio una altra domanda: conosci il libro di Savinio, “Ascolto il tuo cuore, città”?

Ciao e buona giornata!

Orval

Skymino ha detto...

Ma, visto che non sono architetto mi son limitato ad un semplice edificio che riproponga le proporzioni di un tempo. Se poi qualcuno ci vuol mettere qualcosa di eccezionale, meglio. Il vuoto tutt'ora esistente mi mette tristezza, così come il luogo, vuoto in tutti i sensi.

Orval ha detto...

Davo per scontato che lo fossi! :) Pardon

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...